W

28 maggio 2015

Microsoft: 70 miliardi di dollari per Salesforce sono troppi

Da qualche settimana gli analisti finanziari erano in allerta sulle voci di acquisto di Salesforce. Una cosa sembra certa: il gigante del CRM in modalità SaaS sta discutendo di una sua acquisizione da parte di un acquirente possibile per ora anonimo. Gli esperti hanno elencato le società che potrebbero essere interessate: HP, IBM, Oracle e Microsoft. SAP ha già fatto sapere ufficialmente di non essere in corsa. Oracle è entrata nei riflettori, ma al momento i sospetti e gli indizi più vistosi puntano a Microsoft. Al punto che si è parlato anche della formulazione di un’offerta imminente.
A questo punto la catena televisiva americana CNBC ha citato fonti vicine alla trattativa che hanno dichiarato vere una serie di discussioni tra le due società. Ma ogni negoziato sembra arenato sul prezzo chiesto per l’acquisizione. Microsoft proponeva una somma di 55 miliardi di dollari, mentre Marc Benioff, CEO di Salesforce, ne chiedeva 70. Satya Nadella, CEO di Microsoft, ha esitato, ma poi avrebbe dichiarato la somma richiesta come troppo elevata e con un impatto troppo forte sui conti della sua azienda. Stop dei negoziati con la fine di maggio e senza alcun rinvio a una nuova serie di negoziati.
La settimana scorsa Salesforce ha annunciato i risultati del suo primo trimestre fiscale. Il volume di affari della società ha continuato a progredire con un rialzo del 23 percento a 1,51 miliardi di dollari. Per la prima volta da molto tempo la società ha realizzato anche utili per 4,1 milioni di dollari, pari a un centesimo di dollaro per azione. La società ha espresso previsioni per l’anno che indicano un fatturato compreso tra 6,52 e 6,55 miliardi di dollari. Una strategia che paga secondo gli analisti di Gartner che mostrano il dominio crescente della società californiana a spese di SAP e Oracle.



Tech @ TeeckWeekEurope

Torna alle news

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Privacy Policy.