W

6 febbraio 2015

Prime impressioni e come preparare le proprie app

Il 21 gennaio c'è stata la presentazione di Windows 10 in un evento per la stampa e i blogger negli Stati Uniti, e in quell'evento si è parlato tanto delle novità di Windows 10 più legate al mondo consumer, alla nuova interfaccia capace di passare automaticamente (col consenso dell'utente) dall'utilizzo "classico" con mouse e tastiera ad un utilizzo "tablet".
Si è vista anche la convergenza totale della versione di Windows 10 per i telefoni, con un'interfaccia specifica ottimizzata per schermi di piccole dimensioni (< 8 pollici), ma capace di far girare le stesse Universal App del fratello maggiore (dagli 8 pollici in su).
Poi ci hanno mostrato gli HoloLens, degli occhiali olografici "futuristici" in grado di "mixare" la realtà con i contenuti creati dalle app installate sugli occhiali, che sono un "vero" PC con CPU e GPU autonome e che non richiedono hw di supporto come telefoni o tablet per funzionare.
Infine abbiamo visto anche il Surface Hub, un "tablettone" da 82" con schermo 4K e tutta una serie di strumenti per la collaborazione per i meeting e le attività come i brainstorming.
Qualche giorno dopo abbiamo inoltre annunciato che Windows 10 (nella versione per l'Internet of Things) per la nuova versione del Raspberry Pi 2, disponibile gratuitamente.
Cos'hanno in comune tutte queste tecnologie? Che si potranno realizzare Universal App  che gireranno su tutte queste piattaforme!

Volete saperne di più? Non manca molto a Build 2015!



Lorenzo Barbier @ MSDN Italia

Torna alle news

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Privacy Policy.