W

28 ottobre 2014

Questione di terminologia…

Se ti parlano di Hybrid Cloud pensi a una automobile a basso impatto ambientale?

Per essere il più possibile coinvolti e coinvolgenti nelle prossime discussioni, in questo articolo vengono definiti e spiegati una serie di termini di cui sentirete a lungo parlare!

Cloud Privato (Private Cloud): si parla di Cloud Privato quando anche solo una piccola parte dei servizi aziendali risiedono su una o più macchine virtuali che sono eseguite su macchine fisiche di proprietà dell’azienda stessa. Per esempio: se una certa azienda compra un server, installa un motore di virtualizzazione e quindi crea un certo numero di macchine virtuali, implementa un Cloud Privato in quanto tutte le risorse sono a proprio carico (hardware, corrente elettrica, gestione guasti, etc)

Cloud Pubblico (Public Cloud): si parla di Cloud Pubblico quando anche solo una piccola parte dei servizi aziendali risiedono su un Provider di terze parti. Per esempio: se una certa azienda pubblica il proprio sito solo tramite Microsoft Azure (soluzione di Cloud Pubblico di Microsoft), implementa un Cloud Pubblico in quanto tutte le risorse e la loro gestione sono a carico del Provider (Microsoft in questo caso)

Cloud Ibrido (Hybrid Cloud): si parla di Cloud Ibrido quando anche solo una piccola parte della propria infrastruttura viene estesa su Cloud Pubblico. Per esempio: se una azienda ha una propria infrastruttura già installata e configurata e vuole spostare uno dei propri servizi su Microsoft Azure, estendendo la propria infrastruttura, implementa un Coud Ibrido perchè continua a usare il proprio investimento passato ma sposta alcuni servizi, in maniera del tutto trasparente all’utente finale. Infatti alla base del Cloud Ibrido c’è il concetto di VPN e Azure Active Directory.

On-Premises: termine utilizzato per indicare tutto ciò che, informaticamente parlando, una certa azienda ha configurato privatamente nel proprio datacenter: se tale azienda ha un certo numero di server utili al proprio business, per riferirsi a tali risorse si usa il termine On-Premises.

Ora è un po’ più chiaro?

Buon lavoro!

[Paola Presutto @ Blog TechNet Italia]

Torna alle news

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Privacy Policy.